Tag Archives: jolanta

I santi del giorno del 17 gennaio

17 Gen

ACHILLA
eremita martire del 4° secolo assieme ad Amoe

ALBA santo martire in Africa.

AMOE eremita martire del 4° secolo assieme ad Achilla

ANTONIO abate il Grande
uno dei fondatori del monachesimo chiamato perciò ‘padre dei monaci’. Nato a Qeman o Eracleopoli nel 251, da una ricca famiglia di contadini cristiani della media valle del Nilo, rimase orfano a 18 anni e seguendo il consiglio del Vangelo, vendette i suoi beni, ne distribuì il ricavato ai poveri, affidò la sorella a un istituto e verso il 272, si ritirò nel deserto egiziano in solitudine, preghiera e penitenza. Visse per circa vent’anni in una antica tomba e poi in un castello o fortino diroccato su una montagna disabitata, nella Tebaide, al di là del Nilo, senza uscirne mai, resistendo alle tentazioni del demonio. Praticò un’austerità molto stretta, nutrendosi solo di pane e acqua, una volta al giorno. Secondo la sua biografia, scritta intorno al 360 da Atanasio vescovo di Alessandria, che lo fece conoscere a tutta la Chiesa, fu raggiunto da numerosi discepoli. Divenuto poi famoso per santità di vita, ascetismo e saggezza, fu consultato da persone importanti provenienti da ogni luogo, tra le quali anche Girolamo di Stridone alla ricerca delle radici della sua fede. Siccome molti rimanevano presso di lui, a partire dal 305 fondò varie comunità anacoretiche, organizzandole in un monastero con una regola comune, anche se ogni monaco viveva in solitudine, tranne le riunioni di preghiera. Fu per due volte ad Alessandria a sostenere i cristiani durante la persecuzione di Massimino II Daia, nel 311 e per combattere l’eresia ariana. Tornò quindi al suo eremo nel deserto, dove morì verso il 356 a 105 anni. È il protettore degli animali, specialmente domestici e siccome i suoi monaci si dedicavano alla cura del cosiddetto “fuoco di sant’ Antonio”, contro il quale usavano grasso di maiale, il santo viene spesso raffigurato seguito da un porcellino.

JOLANTA martire, chiamata anche JOLE”.

LEONILDA santa vergine

NADIA di Poitiers
diminutivo di NEOSNADIA, vergine martire nata nei pressi di Loudun, tra Tours e Poitiers, in Francia, nel 5° secolo. È morta a Poitiers, dove il suo culto è molto popolare, anche se non sappiamo altro della sua vita.

NELLA martire.

ROSELINA di Villeneuve
popolarmente chiamata sia, ROSINA, ma anche LINA, morta nel 1329 a Villeneuve, nei dintorni di Lione.

SIMEONE di Siracusa martire.

SULPIZIO il Pio
vescovo di Bourges, morto nel 646. Nel 626 partecipò al Concilio di Clichy, presso Parigi, consacrò Desiderio vescovo di Cahors e combattè con molto accanimento, eretici e pagani. Patrono di Arvier, in Val d’Aosta.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: