Glossario

A B C D E F G H I J L M N O P Q R S T U V W Z

A

ABATE
deriva da “abba” che in aramaico significa “padre”, come veniva chiamato il monaco. È il superiore di un monastero importante e di regola viene eletto a scrutinio segreto, dal capitolo generale dell’ordine religioso. Le sue insegne sono le stesse del vescovo: mitra, pettorale, anello e bastone. ABBAZIA complesso di edifici monastici in cui ha sede una comunità religiosa, con a capo un abate o una badessa. Nell’alto medioevo aveva la struttura di un villaggio, a volte anche fortificato.

ABIURA
rinuncia libera e solenne alla dottrina religiosa professata.

ABSIDE
costruzione semicircolare sporgente che, nelle chiese cristiane, comprende la navata principale dietro l’altare maggiore.

ACCOLITO
chierico che ha ricevuto il 4° e ultimo degli ordini minori ecclesiastici. Il suo ufficio è quello di aiutare durante la la celebrazione della Messa.

ADONAI
in ebraico, “mio Signore”, nome con il quale gli Ebrei usavano chiamare Dio in sostituzione del vero nome Jehovah, che veniva pronunciato, per timore e rispetto, solo in circostanze di particolare solennità.

ADORAZIONE
onore e culto che l’uomo tributa a Dio come creatore di tutte le cose e Signore assoluto di esse.

AGAPE
nelle prime comunità cristiane era il pasto collettivo (la cena), in origine unito all’Eucaristia. Oggi è sinonimo di banchetto o piccola riunione conviviale fra amici.

AGIOGRAFIA
il suo significato etimologico è: “vita di un santo”. Tutta la letteratura relativa alle vite dei santi, fin dai primi secoli del cristianesimo.

AGNOSTICISMO
atteggiamento filosofico di chi si astiene dal pronunciarsi sull’esistenza o l’inesistenza di Dio e in generale, su problemi di natura religiosa o metafisica.

AGOSTINIANI
ordine mendicante di religiosi-e che adottano le regole di vita S. Agostino, tratte da alcuni scritti del grande vescovo e teologo. Sono divisi in 3 rami: Eremitani, Romitani Scalzi e Recolletti.

ALBIGESI
setta eretica del gruppo dei catari, che ebbe il suo centro ad Alby, in Francia. Negavano il purgatorio, l’efficacia dei sacramenti e il culto delle immagini. Condannati nel 1215 dal IV Concilio Lateranense furono sterminati durante la quinta crociata bandita dal papa Innocenzo III. (1228-1229)

ALLELUJA
parola ebraica che significa “Lodate il Signore” presente in molti salmi biblici, nella liturgia romana precede quasi sempre la lettura del Vangelo.

ALSAZIA
regione europea tra il Reno e i Vosgi, contesa per molto tempo tra Francia e Germania, passata definitivamente alla Francia dal marzo 1945. Il suo centro principale è Strasburgo.

ALVERNIA
regione montuosa della Francia a carattere vulcanico, con la città di Aurillac, Le Puy e il capoluogo Clermont-Ferrand.

AMASYA
antica capitale del Ponto, regione della Turchia centro-orientale.

AMEN
voce ebraica che come aggettivo significa “in verità”, come avverbio, posta alla fine della preghiera, vuol dire “così sia, o così è”.

ANACORETA
monaco eremita, abitante del deserto, cioè colui che vive isolato, praticando vita ascetica.

ANATEMA
il termine, in linguaggio ecclesiastico, è stato usato come condanna di una posizione ritenuta eretica, mentre nel N. T. significa “separazione da Cristo”.

ANATOLIA
dal greco “terra di levante”, altopiano della penisola fra il Mar Nero, l’Egeo e il Mediterraneo (Turchia).

ANGERS
città francese nel dipartimento del Maine-et-Loire. Conosciuta nel mondo cristiano perchè vi sono stati tenuti ben 9 concili.

ANGLICANA
Chiesa nazionale d’Inghilterra istituita nel 1534 da Enrico VIII, in seguito alla scomunica e al rifiuto da parte del papa Clemente VII, di annullare il suo matrimonio con Caterina d’Aragona per consentirgli di sposare Anna Bolena. Attualmente il capo della Chiesa è la regina, che non riconosce la supremazia del pontefice di Roma. I pastori (preti) possono sposarsi, mentre i 7 sacramenti della Chiesa Cattolica sono ridotti a 2, Battesimo ed Eucaristia.

ANTIOCHIA
(o Antakya) città della Turchia, già della Siria, alla sinistra del fiume Oronte a 22 Km dal Mediterraneo. Sede della prima comunità cristiana fuori della Palestina, vi predicarono Paolo e Barnaba e verso il 44 vi si stabilì anche Pietro. A quel tempo era la terza metropoli dell’Impero romano, dopo Roma e Alessandria d’Egitto.

APOCRIFI
dal greco “apokriphos”=nascosto, sono chiamati così i libri dell’Antico e Nuovo Testamento che la Chiesa Cattolica non riconosce come ispirati da Dio. In senso generale si dice di libri o documenti falsi, non autentici.

APOLOGISTI
dalla parola greca “apologhìa”, cioè “difesa”. Sono chiamati così i Padri della Chiesa che nel 2° e 3° secolo, difesero la fede cristiana dalle accuse dei pagani (Aristide, Giustino, Tertulliano, ecc).

APOSTASIA
secondo il codice di diritto cattolico è il ripudio totale della fede cristiana.

APOSTOLI
dal greco apostéllein=inviare, in origine i 12 discepoli inviati da Dio, tramite il figlio Gesù Cristo, ad annunciare il Vangelo. In senso più ampio, oggi le persone incaricate di divulgare la Parola di Dio, nel mondo.

AQUILEIA
nella pianura dell’Isonzo, sul fiume Natissa, città fondata dai Romani nel 181 a.C. Nel 381 sede di un famoso Concilio presieduto da Sant’Ambrogio contro l’eresia ariana. Distrutta dagli Unni di Attila nel 452, abbandonata dalla popolazione, fu ricostruita dalla Repubblica di Venezia che la occupò nel 1420. Oggi è un comune del Friuli Venezia Giulia, in provincia di Udine.

AQUITANIA
una delle 3 divisioni politiche della Gallia romana. Dopo varie vicissitudini, nel 1453, alla fine della guerra dei cent’anni, fu definitivamente riconquistata dalla Francia e più tardi prese il nome di Guienna.

ARAMAICO
lingua semitica occidentale simile all’ebraico, parlata in Palestina ai tempi di Cristo. I testi biblici di Esdra e Daniele, sono in parte scritti in questa lingua.

ARARAT
massiccio montuoso vulcanico della Turchia orientale (Armenia), con la cima più alta a 5165 metri. Secondo la Bibbia vi si sarebbe arenata l’arca di Noè.

ARCHIMANDRITA
superiore di un monastero greco prima del 6° secolo. In seguito il titolo venne riservato al capo di una federazione di monasteri.

ARIANESIMO
eresia cristologica e trinitaria, diffusa a partire dal 4° secolo predicata da Ario, prete di Alessandria d’Egitto (280-336), che negava l’uguaglianza del Figlio e del Padre e perciò la natura divina del Figlio. Condannata dal Concilio di Nicea del 325, continuò comunque a diffondersi largamente fra le popolazioni germaniche e si estinse solo dopo il 6° secolo.

ARLES
città della Francia, sulla riva sinistra del Rodano, collegata da un canale al golfo del Leone.Sede di molti concili, fra i quali i più importanti sono quelli del 314 contro i donatisti, del 353 contro l’arianesimo e del 1211 contro il vescovo Raimondo di Tolosa e l’eresia degli Albigesi.

ARMENA (Chiesa)
Chiesa cristiana autonoma costituita nel 3° secolo, per opera di Gregorio l’Illuminatore, in Asia Minore a sud del Caucaso. Divisa in 4 patriarcati solo parzialmente in comunione con la Chiesa di Roma.

ASCENSIONE di Gesù
solennità celebrata fin dai primi tempi del Cristianesimo per ricordare l’ascesa al cielo di Gesù Cristo risorto, dinanzi agli occhi stupiti degli apostoli. Cade di giovedì ed è fissata 40 giorni dopo la Pasqua. Attualmente in Italia viene celebrata la domenica seguente.

ASCETISMO
costume di vita improntato alla rinuncia ai piaceri sensibili e al dominio degli istinti, in funzione della vita spirituale e contemplativa.

ATEISMO
dottrina filosofica che nega l’esistenza di un Dio creatore dell’universo o di di una realtà trascendente l’uomo.

ATTALIA
antica città della Panfilia, oggi Adalia o Antalya (in turco), importante porto della Turchia, sul Mediterraneo, con più di 600 mila abitanti.

AUTUN
città della Francia del dipartimento Saone-et-Loire, l’antica Augustodunum fondata dai romani nel 12 avanti Cristo.

AUXERRE
città francese del dipartimento della Yonne.

AVVENTO
nella liturgia cattolica è il periodo di preparazione, con penitenza e preghiera, alla festa con la quale si celebra la nascita di Gesù Salvatore. Nel rito romano è di quattro settimane, in quello ambrosiano di sei.

AZZIMO
pane senza lievito e non fermentato, “il pane della fretta”, che mangiarono gli Ebrei fuggendo dall’Egitto. Usato ancora per la Pasqua ebraica e nella liturgia cattolica per le ostie dell’Eucaristia.

top ↑

B

BAAL
dio del sole e del fuoco, divinità suprema degli Assiro-Babilonesi, Fenici e Cartaginesi. Sua sposa è “Baalath” (signora), identificata con Astarte. Il culto di Baal era caratterizzato da orge collettive, prostituzione sacra e riti di cannibalismo. In alcuni luoghi è chiamato anche con nomi diversi, per esempio Belfagor o Beelzebub.

BABELE
nome ebraico dell’antica città di Babilonia, capitale della Caldea, sulle rive dell’Eufrate a circa 150 Km a sud dell’attuale Bagdad, Iraq. Secondo la leggenda biblica, fondata dopo il diluvio universale dai discendenti di Noé, ma storicamente dal re Sargon di Accad nel 24° secolo avanti Cristo.

BADESSA
superiora nei monasteri di monache con la stessa autorità e onore dell’Abate.

BARNABITI
chierici regolari della congregazione religiosa di San Paolo, fondata nel 1530 da Antonio Maria Zaccaria. Presero questo nome dalla Chiesa di S. Barnaba a Milano, che era stata loro concessa come prima sede.

BASILIANI
monaci seguaci della regola di S. Basilio il Grande, questo nome si estende anche a tutti i monaci greco-cattolici di rito bizantino. Costituiti in 5 ordini, sono diffusi particolarmente in Grecia e Russia. L’Ordine basiliano italiano di Grottaferrata, fondato nel 1579, continua i riti bizantini della Calabria e Sicilia, ma esistono comunità anche a Roma.

BATTESIMO
è il primo dei 7 Sacramenti cristiani con il quale il fedele diviene figlio di Dio ed entra a far parte della comunità della Chiesa Cattolica.

BEATIFICAZIONE
atto solenne con il quale il Pontefice dichiara che una persona morta in fama di santità (servo di Dio), può essere venerata con il titolo di Beato e che ne è lecito il culto. La procedura della beatificazione segue una prassi ben precisa, i cui canoni, elaborati da Alessandro III (1159-1181), furono definitivamente codificati da Urbano VIII nel 1634. Il processo viene istituito per istanza di un postulatore, al vescovo della diocesi spetta il compito di raccogliere notizie riguardanti il beatificando che sono esaminate dalla Congregazione dei Riti, la quale in un primo tempo si limita a concedere il titolo di “Venerabile”. La beatificazione viene concessa al defunto soltanto quando ne siano stati dichiarati certi almeno 2 miracoli. e questo è infine l’iter che può condurre anche al processo di “canonizzazione” (vedi).

BENEDETTINI
ordine monastico fondato nel 529 da Benedetto da Norcia, a Montecassino. Affermatosi durante il pontificato di Gregorio Magno, al quale si deve l’invio di benedettini in Gran Bretagna, si diffuse in tutta Europa sopratutto dopo il Concilio di Trento, dando origine a varie congregazioni: Cistercensi, Olivetani, Camaldolesi, Trappisti ecc. L’Unione Benedettina oggi è formata da 15 congregazioni, con più di 12 mila religiosi, presieduta da un Abate eletto ogni 12 anni, con poteri limitati. Anche il monachesimo femminile, fondato da Scolastica da Norcia, sorella di Benedetto, ebbe origine da loro. Le principali abbazie benedettine in Italia sono quelle di Montecassino, Montevergine, Cava de’ Tirreni, Subiaco, Monte Oliveto e San Paolo fuori le Mura a Roma. Dai Benedettini, fino a oggi, sono venuti ben 40 papi e quasi 4 000 santi canonizzati.

BESTEMMIA
parola o espressione ingiuriosa contro Dio o contro le persone o cose sacre, sempre ritenuta uno dei peccati più gravi, nella legge mosaica era punita addirittura con la morte. In Italia è punibile, con un’ ammenda pecuniaria.

BETANIA
sulla sponda orientale del fiume Giordano a 3 Km da Gerusalemme dove Giovanni Battista battezzò Gesù e fu risuscitato Lazzaro. Oggi si chiama El Azarieh e conta circa 500 abitanti.

BETLEMME
città della Cisgiordania di circa 24mila abitanti, presso Gerusalemme. Secondo la Bibbia è il luogo dell’incoronazione di re Davide e della nascita di Gesù Cristo. Vi si trova la celebre basilica della Natività costruita nel 358.

BETSAIDA
città della Galilea sul lago Tiberiade, patria di 5 apostoli di Cristo: Pietro, Andrea, Giacomo il maggiore, Giovanni evangelista e Filippo.

BIBBIA
dal greco ta biblia, “i libri”. Nome cumulativo dei 74 libri riconosciuti sacri dalle tradizioni religiose ebraica e cristiana come ispirati da Dio, chiamati anche “Sacra Scrittura”.

BITINIA
antica regione dell’Asia Minore sul Mar di Marmara e sul Mar Nero, con con le città di Calcedonia, Nicea e la capitale Nicomedia. Attualmente fa parte della Repubblica Turca.

BIZANTINO impero
nome derivato all’Impero romano d’Oriente dalla sua capitale Bisanzio, poi Costantinopoli (oggi Istanbul).

BOEMIA
regione dell’Europa centrale appartenuta alla Cecoslovacchia, dal 1918 al 1993, poi alla Repubblica Ceca.

BOLLA pontificia
comunicazione autografa del papa su un argomento importante, redatta in latino, che prende il titolo dalle parole iniziali.

BOURGES
città della Francia centrale (69 000 abitanti), sul canale del Berry e sul fiume Yèvre, capoluogo del dipartimento di Cher. Sede di due sinodi, nel 1276, per questioni riguardanti la disciplina della Chiesa franca e nel 1528 contro i sostenitori di Calvino.

BREVIARIO
in liturgia è il libro che contiene l’ufficio divino secondo il rito della Chiesa Cattolica Romana e che i sacerdoti recitano ogni giorno ad ore stabilite, dette “ore canoniche”.

top ↑

C

CALCEDONIA
antica città della Bitinia, sulla sponda asiatica del Bosforo, è l’attuale Kadikòy, alla periferia di Istanbul. Sede del 4° concilio ecumenico (451), nel quale venne condannata l’eresia di Eutiche e confermate le due nature, umana e divina, nel Cristo.

CALVARIO
collina nei pressi di Gerusalemme, sulla quale fu crocifisso Gesù. Il nome deriva dall’aramaico “Golgotha” e significa “cranio”, dalla forma della sua cima. Nel 326 l’imperatore Costantino il Grande vi ha fatto erigere la Basilica del Santo Sepolcro.

CALVINISMO
dottrina religiosa elaborata nel 16° secolo dal riformatore Giovanni Calvino (1509-1564). Insieme con il Luteranesimo, costituisce e rappresenta un vasto movimento protestante.

CAMALDOLESI
ramo dell’Ordine Benedettino, fondato nel 1012, dall’abate Romualdo di Ravenna, a Camaldoli, nei pressi di Arezzo. Segue la regola benedettina, ma con maggiore austerità.

CAMILLIANI
ordine religioso fondato a Roma, da Camillo de’Lellis, nel 1582, formato da chierici regolari che hanno per 4° voto quello di servire gli infermi, specialmente gli incurabili e i contagiosi.

CANONICO
nel passato, un chierico iscritto nel canone di una chiesa; oggi il sacerdote che recita l’ufficio divino nella cattedrale e fa parte del capitolo. Canonico regolare è il sacerdote che ha preso i voti e vive in comunità secondo una “regola”.

CANONIZZAZIONE
atto solenne con il quale la Chiesa cattolica accoglie un defunto nel catalogo (CANONE) dei Santi. Oggi tale decisione spetta solo al papa, mentre prima del 7° secolo, era prerogativa anche dei vescovi. Ha lo stesso nome l’elaborato processo istituito per accertare le virtù e i miracoli del fedele, già proclamato beato, prima di proclamarlo santo e autorizzarne il culto. Regolato da norme contenute nel codice di diritto canonico, svolto dalla Sacra Congregazione dei Riti con l’avvocato di Dio, sostenitore della canonizzazione proposta, contro l’avvocato del diavolo, suo oppositore.

CANOSSIANE
o Figlie della Carità, congregazione religiosa fondata nel 1808 a Verona da Maddalena Gabriella di Canossa, per l’educazione delle ragazze povere e l’assistenza ospedaliera, approvata nel 1828 da Leone XII.

CANTERBURY
città del Regno Unito nella contea del Kent. Eretta a sede vescovile nel 6° secolo da Agostino di Canterbury, divenuta grande centro di diffusione del cristianesimo, oggi sede del Primate anglicano d’Inghilterra.

CAPPADOCIA
antica regione dell’Asia Minore, al centro dell’altopiano anatolico che l’Eufrate divideva dall’Armenia.

CAPPUCCINI
uno dei tre rami del primo ordine di San Francesco d’Assisi, fondato da Matteo da Bascio, staccatosi dai Frati Minori per una più rigida osservanza delle regole, approvata da Clemente VII nel 1528. Sono così chiamati dal cappuccio a punta cucito sull’abito col quale si coprono il capo, portano la barba e vestono il saio francescano con il caratteristico cordone alla vita.

CARMELITANI
ordine religioso cenobitico fondato nel 1209 da Alberto da Vercelli sul monte Carmelo, in Palestina, approvato da Onorio III, nel 1226. In occidente, vennero eretti in ordine mendicante da Innocenzo IV nel 1248, mentre le suore sorsero nel 1459 e, con la riforma di Teresa d’Avila, nel 1538 furono chiamate “Carmelitane Scalze”.

CARTAGINE
antica città dell’Africa, presso Tunisi, fondata nell’814 a.C dai Fenici di Tiro. Più volte distrutta e ricostruita, al tempo dell’impero romano era la sede del vescovo cristiano primate d’Africa. Distrutta definitivamente nel 697 dagli Arabi, oggi sono rimaste solo poche rovine.

CATECUMENATO
periodo di preparazione al Battesimo nella chiesa dei primi secoli. Durava da due a tre mesi prima della Pasqua, durante i quali i catecumeni ricevevano la CATECHESI, istruzione preliminare sulla fede cristiana e compivano dei riti di iniziazione (esorcismi, imposizione delle mani), riti che in parte sono presenti nella liturgia battesimale odierna.

CATTEDRALE
chiesa principale di una diocesi dove è la “cattedra” (sedia e sede) del vescovo.

CATTOLICA Chiesa
è la chiesa apostolica romana, fondata da Gesù Cristo, suo capo invisibile e governata dal Papa, vicario di Cristo. L’attributo di cattolica, dal greco katholikòs-universale, è una delle quattro note distintive della vera chiesa, che si rivolge a tutti gli uomini, senza considerazioni di tempo o di luogo e pertanto implica l’universalità geografica escludendo ogni differenza di nazionalità, razza e sesso.

CENOBITI
monaci eremiti viventi in comunità, sottoposti a precise regole, in un cenobio o monastero.

CERTOSINI
ordine monastico cenobita fondato nel 1084, da Brunone di Colonia a La Chartreuse, presso Grenoble in Francia. Sono chiamati eremiti, in quanto vivono isolati nelle loro celle dedicandosi al lavoro manuale e alla preghiera.

CESAREA di Cappadocia
antica città dell’Anatolia centrale ai piedi del monte Argeo, oggi Kayseri in Turchia, era il più importante centro del cristianesimo asiatico dei primi secoli.

CESAREA di Filippo
presso le sorgenti del fiume Giordano, luogo dove Pietro fece la famosa professione di fede.

CESAREA di Mauretania
fondata dai cartaginesi sul Mediterraneo, è l’odierna Cherchell, in Algeria.

CESAREA di Palestina
antico porto sulla costa del Mediterraneo. Sotto il livello del mare si possono vedere i resti del molo di Erode con le sue grandi torri e la cinta delle mura erette dai crociati.

CEUTA
città dell’Africa settentrionale (Marocco) sullo stretto di Gibilterra, sottoposta alla sovranità spagnola, amministrata dalla provincia di Cadice.

CHIERICO
persona appartenente al clero, quindi sacerdote o seminarista, ma così è chiamato anche chi serve la Messa o assiste in altre funzioni sacre. Chierico Regolare è un ecclesiastico di comunità religiosa legato da voti e dedito ad attività pastorali.

CILICIA
o Piccola Armenia, antica regione costiera dell’Asia Minore, situata a sud della catena montuosa del Tauro, con le città di Adana, Ege, Sis e Tarso. Dal 1063 fa parte della Turchia.

CISTERCENSE
ordine religioso benedettino, staccatosi da quello cluniacense, per riportare i religiosi alla rigorosa regola primitiva. Fondato il 21 marzo 1098 da Roberto di Molesmes a Citeaux, in latino Cistercium da cui prese il nome, presso Digione. Diffuso in Europa, da Bernardo di Chiaravalle, dal 1112, approvato definitivamente nel 1119, da Callisto II.

CIZICO
antica città dell’Asia Minore sulla costa meridionale del Mar di Marmara.

CLARISSE
religiose appartenenti al secondo ordine francescano, fondato da santa Chiara d’Assisi nel 1212, con rigida regola benedettina, approvato da Innocenzo IV, nel 1253.

CLUNIACENSE
ordine religioso monastico fondato nel 910 dall’abate Brunone di Cluny, per riportare il clero a una più rigorosa condotta di vita. La congregazione fiorì durante il 10° e 11° secolo, estendendosi in vari gruppi di priorati e abbazie, ma fu definitivamente soppressa dalla rivoluzione francese nel 1790.

CLUNY
città della Francia nel dipartimento della Saone-et-Loire. Nel 910 Guglielmo il Pio, duca di Aquitania, vi fondò la famosa abbazia dotandola di vasti beni, affidata all’abate Brunone, fu così fiorente che ne uscirono ben 4 papi, Gregorio VII, Urbano II, Pasquale II e Urbano V. La sua biblioteca rimase delle più ricche di Francia fino al 1790, quando la comunità fu soppressa.

CONCILIO
adunanza di prelati, in maggioranza vescovi della chiesa cristiana cattolica, per discutere di temi riguardanti fede, costumi e disciplina. Può essere nazionale, provinciale, oppure, ECUMENICO, cioè universale, diventando così un’ assemblea di cardinali, vescovi, abati e religiosi per trattare questioni dogmatiche di carattere generale. Le deliberazioni adottate sono vincolanti per tutto il mondo cattolico.

CONCISTORO
nella chiesa cattolica è un’assemblea, a volte pubblica, a volte segreta, di cardinali, convocata dal papa a scopo consultivo.

CONCLAVE
con il significato di: “camera chiusa a chiave”, si intende il luogo dove i cardinali si riuniscono per eleggere il nuovo papa. Le norme più importanti per questa elezione sono: occorrono i due terzi del numero dei votanti più uno; i cardinali elettori non devono avere più di 80 anni ed essere in numero massimo di 120. Si debbono riunire entro 18 giorni dalla morte del predecessore nella più stretta clausura, non possono comunicare tra loro e sono obbligati a parteciparvi, salvo motivi di salute, pena la scomunica. Il 1° giorno viene effettuata una sola votazione e poi, dal 2° in avanti, si fanno 2 scrutini al mattino e 2 al pomeriggio, fino al raggiungimento del quorum necessario.

CONVERSIONE
in origine il ritorno alla fede e al culto di Dio; in seguito termine usato con il significato di passaggio da una religione all’altra.

COPTI
nome che dal 7° secolo distingue i circa 7 milioni di cristiani d’Egitto e di Etiopia. Secondo la tradizione furono evangelizzati da san Marco, ma dopo il Concilio di Calcedonia del 451, si staccarono sia dalla Chiesa di Roma che da quella di Costantinopoli, riconoscendo solo la natura divina di Cristo (monofisismo). Perseguitati dalle dominazioni musulmane e turche, hanno ottenuto libertà di culto solo dopo il 1800. Celebrano il battesimo con una triplice immersione nel fonte battesimale, hanno tutti i Sacramenti cristiani, ma non riconoscono l’autorità del Papa romano.

CORINTO
o Korinthos, città e porto della Grecia, sul canale omonimo, 30mila abitanti. Sede di una delle prime comunità cristiane, vedi le due lettere di Paolo apostolo ai Corinzi, degli anni 56 e 57. La parte antica, della quale si conservano solo resti del tempio di Apolllo e del santuario di Asclepio, fu distrutta da un terremoto nel 1858.

CORPUS DOMINI
solennità cattolica istituita da Urbano IV nel 1264, in seguito al miracolo di Bolsena del 1263. Durante una celebrazione eucaristica, fra le mani di un sacerdote boemo, incredulo della presenza di Cristo nell’Ostia consacrata, questa stillò gocce di sangue cadute sui lini liturgici. Questi lini macchiati furono portati al papa che si trovava a Orvieto, il quale promulgò la “bolla” per istituire questa festa da celebrarsi il giovedì seguente la festività della Santissima Trinità. Nel 1290 per celebrare questo miracolo, a Orvieto è stato eretto il Duomo, dove, in un tabernacolo marmoreo, è custodito il celebre reliquiario con il corporale macchiato di sangue, che viene esposto ai fedeli nelle festività di Pasqua e Corpus Domini.

COSTANTINOPOLI
l’antica Bisanzio, in turco ISTANBUL.

CREDO
formula sintetica contenente i principali dogmi cristiani in uso nella liturgia, detta anche “simbolo degli Apostoli”.

CRESIMA
Sacramento delle chiese cattoliche e ortodosse, comunica lo Spirito Santo e conferma la grazia ricevuta nel Battesimo. In occidente viene amministrato dal vescovo locale, in oriente da un prete ortodosso. È uno dei documenti necessari per poter celebrare il matrimonio religioso.

CRIMEA
penisola dell’Ucraina, tra il Mar Nero e il Mar d’Azov, anticamente chiamata Chersoneso Taurico, con la capitale Sebastopoli.

CRIPTA
in epoca paleocristiana, l’insieme delle gallerie nelle catacombe, poi un complesso di vani più o meno vasti, con il soffitto a volta, situati sotto una chiesa in corrispondenza del presbiterio. Divenne una vera chiesa sotterranea nel periodo romanico, quando cioè fu costruita allo scopo di accogliere reliquie o corpi di martiri e per conservare le tombe dei primi cristiani. Usata anche come luogo di riunione per il culto.

CROCIFERI
“Crociferi della stella rossa”, canonici regolari che seguono la regola di Sant’Agostino e portano sul mantello una croce rossa a 6 punte. Si dedicano all’assistenza dei poveri ricoverati negli ospedali, in particolare a Praga e nell’est-europeo.

top ↑

D

DALMAZIA
regione della costa balcanica occidentale, verso l’Adriatico. Comprende 861 isole ed è politicamente divisa tra Croazia e Montenegro, le sue città principali sono: Split (Spalato), Zadar (Zara) e Dubrovnik (Ragusa).

DECRETALI
raccolta di lettere di papi di contenuto dogmatico, disciplinare o di diritto canonico.

DIACONATO
una delle forme del ministero pastorale permanente, fin dai primi tempi della Chiesa, ripristinato con il Concilio Vaticano II, dopo il 1967. Il diacono, in casi particolari, può amministrare il Battesimo, distribuire la comunione e su delega, celebrare i matrimoni. Deve rimanere celibe, ma se ha superato i 35 anni ed è sposato, può essere nominato solo con il consenso del coniuge.

DIES NATALIS
giorno del “passaggio” dalla morte della vita terrena, alla “nascita” alla vita eterna.

DIOCESI
territorio o circoscrizione ecclesiastica presieduta dal Vescovo.

DOGMA
nella teologia cattolica, la dottrina rivelata da Dio nella scrittura o nella tradizione, proposta dalla Chiesa, attraverso l’insegnamento del magistero ordinario e universale, con la garanzia dell’infallibilità. La sua negazione è eresia.

DOMENICANI
ordine di frati predicatori, fondato da Domenico di Guzman, a Tolosa nel 1215, approvato da Onorio III alla fine del 1216, per difendere la fede contro l’eresia degli albigesi e diffonderla attraverso la predicazione, oggi anche attraverso stampa e organi d’informazione radiotelevisi. Ordine mendicante al quale appartennero anche Tommaso d’Aquino e Alberto Magno, insegnanti all’Università di Parigi. Hanno veste e scapolare bianchi, con mantello e cappuccio neri e il loro emblema è una croce gigliata. Soppresso durante la Rivoluzione francese, è risorto poi nel 1839 e si è diffuso in quasi tutto il mondo.

DONATISMO
vasto movimento scismatico sorto in Africa alla fine delle persecuzioni di Diocleziano. Guidato dal vescovo di Cartagine, Donato, sosteneva che i lapsi, non potevano rientrare nella comunione cristiana. Condannato più volte, dal concilio di Arles del 314, da Agostino d’Ippona nel 393 e dalla conferenza di Cartagine del 411, scomparve solo dopo l’invasione araba nel 7° secolo.

DOTTRINA
complesso organico dei principi che costituiscono il fondamento di una scienza, di una filosofia o di una religione. In teologia è il complesso degli insegnamenti della Chiesa cattolica riguardanti la morale, la fede e la disciplina.

top ↑

E

ECUMENISMO
dal greco ecumene=terra abitata, termine usato dagli antichi per indicare tutti gli abitanti della terra, movimento religioso promosso dal protestantesimo nel 1910 con la conferenza missionaria mondiale di Edimburgo, tendente alla riunificazione di tutte le Chiese cristiane. Il cattolicesimo vi ha aderito dopo il Concilio Ecumenico Vaticano II, facendo cadere per sempre pregiudizi e scomuniche verso altre chiese o dottrine non cattoliche. Giovanni XXIII, il 5 giugno 1960, aveva già istituito il Segretariato per l’unità dei cristiani, poi confermato da Paolo VI nel 1964, andando anche in Turchia ad incontrare il patriarca della Chiesa ortodossa d’Oriente, Atenagora. Rilanciato nel 1995 da Giovanni Paolo II con l’enciclica “Ut unum sint” e con i numerosi viaggi apostolici per incontrare i rappresentanti di tutte le chiese cristiane.

EFESO
antica città della Lidia, in Asia Minore, sulla costa dell’Egeo, sede di una delle prime chiese cristiane, fondata dall’apostolo Paolo, che vi rimase per 3 anni. Nel 431 vi si svolse il 3° Concilio ecumenico della storia, convocato dall’imperatore d’Oriente, Teodosio II, contro il nestorianesimo che negava la divina maternità di Maria.

EFRAIM
località della Palestina, situata presso il deserto, dove secondo il Vangelo di Giovanni, si ritirò Gesù dopo aver risuscitato Lazzaro. Corrisponde all’odierno villaggio di et-Tayyibe.

ELIOPOLI
antica città del Basso Egitto, sul delta del Nilo, oggi Matarieh, moderno sobborgo del Cairo. Famosa per le scuole, nelle quali anche Mosè apprese la scienza degli Egiziani, secondo la tradizione cristiana, vi sostarono Gesù, Maria e Giuseppe al tempo della loro fuga in Egitto.

ENCICLICHE
lettere circolari del papa dirette alle autorità ecclesiastiche, perchè vengano conosciute le decisioni pontificie, intorno a problemi di fede o sociali, la prima delle quali viene attribuita a Benedetto XIV, nel 1740. Abitualmente redatte in latino si indicano con le prime parole del testo e recentemente vengono indirizzate direttamente anche ai fedeli.

EPIFANIA
dal greco “apparizione”, manifestazione della divinità. Per i cristiani è la festa liturgica del 6 gennaio che celebra l’adorazione di Gesù da parte dei re Magi e la sua manifestazione alle genti.

ERACLEA Pontica
antica città della Tracia sul Mar Nero, presso la foce del fiume Lycus, oggi è chiamata Eregli e si trova in Turchia.

ERESIA
nel cristianesimo è la negazione di una verità rivelata da Dio e proposta dalla Chiesa.

ESEGESI
interpretazione critica di un testo sacro ma anche di un’opera letteraria o giuridica. L’esegesi cristiana, per una corretta interpretazione delle Sacre Scritture, risale ai padri apostolici tra il 1° e il 2° secolo. Il Concilio Vaticano II, con la costituzione “Dei Verbum”, del 1965, ha dato un forte impulso alla ripresa e promozione di questi studi.

ESORCISMO
pratica o rito celebrati anche dalla Chiesa cattolica con atti e formule per scacciare demoni o spiriti maligni da persone e da luoghi. Se si tratta di un esorcismo straordinario è necessario uno speciale permesso del Vescovo. La Chiesa latina ha istituito un apposito ordine minore, “l’esorcistato”.

EUCARISTIA
dal greco “eucharisteo”, rendimento di grazie. Sacramento della chiesa cattolica, che sotto le specie del pane azzimo e del vino, contiene veramente, realmente e sostanzialmente, il corpo e sangue di Gesù Cristo, istituito dal Salvatore nell’ ultima cena con gli apostoli. Teologicamente, sacrificio e mistero, celebrato nella Messa per ricordarne l’incarnazione, morte e risurrezione.

top ↑

F

FARISEI
termine ebraico che significa “separati”, setta costituitasi nel 1° secolo a.C.. Composta in gran parte da laici, aggiunse più di 600 prescrizioni alle leggi scritte del riposo sabbatico, digiuno, decime e abluzioni, tutte molto formali, imposte ai credenti in modo tirannico. Gesù li rimproverò più volte per il loro formalismo e ipocrisia, specialmente con la parabola del fariseo e del pubblicano. Scomparvero dopo l’anno 69, in seguito alla distruzione del tempio di Gerusalemme.

FATEBENEFRATELLI
ordine religioso ospedaliero fondato nel 1537 dal portoghese Juan Ciudad, detto Giovanni di Dio, approvato dal Pio V nel 1571, con la bolla “licet ex debito”, concedendo loro la regola di sant’Agostino. Questi religiosi non prendono ordini sacri, ma si danno tutti al servizio dell’umanità sofferente e sono diffusi in tutto il mondo.

FATIMA
villaggio portoghese noto per 6 apparizioni della Madonna, succedutesi da maggio a ottobre 1917, sempre il giorno 13. Testimoni 3 ragazzi: Francesco Marto, 8 anni, sua sorella Giacinta, 7 e Lucia dos Santos di 10. Nell’ultima apparizione, vista da 70mila persone, il sole fu visto roteare nel cielo per 10 minuti e la Madonna rivelò il suo nome. L’inchiesta canonica iniziata il 3 novembre 1917, si concluse l’8 luglio 1924 e il 13 maggio 1930, il vescovo della diocesi di Leiria, dichiarò degne di fede queste apparizioni e autorizzò il culto di “Nostra Signora di Fatima”. In ricordo di questi avvenimenti è stato eretto un grande santuario che è meta di ininterrotti pellegrinaggi. Nel 1967 vi andò anche Paolo VI, mentre Giovanni Paolo II vi si è recato il 13 maggio 2000, per ringraziare la Madonna, dopo l’attentato subito il 13 maggio 1981. Nel 2003sono stati beatificati Francesco e Giacinta che sono morti giovanissimi, mentre Lucia, fattasi monaca carmelitana di clausura nel monastero di Coimbra, è morta il 13 febbraio 2005.

FEDE
nella teologia cristiana, la prima delle tre virtù teologali (speranza e carità). È l’adesione della mente e dello spirito ad affermazioni considerate come verità. rivelate direttamente o indirettamente, da Dio.

FENICIA
regione costituita da una fascia costiera fra il Mediterraneo e i monti del Libano, con le città di: TRIPOLI, BERITO (Beirut), Sidone (Saida), Tiro e Akko (S.Giovanni d’Acri). Con la Palestina costituiva la Terra Promessa degli antichi Ebrei, chiamata anche terra di Canaan, per cui al tempo di Gesù, i suoi abitanti erano chiamati “cananei”.

FILIPPI
importante città della Macedonia antica e colonia romana. Evangelizzata da Paolo di Tarso verso il 51, divenne sede di una fiorente comunità cristiana.

FONTE AVELLANA
località dove sorge un monastero, fondato da Romualdo abate nel 980, prima dei Camaldolesi, divenuto nel 1325 abbazia benedettina, è ritornato infine ai Camaldolesi nel 1569. Si trova sul Monte Catria a 698 metri di altitudine, nel comune di Serra Sant’Abbondio, in provincia di Pesaro-Urbino.

FRANCESCANI
nome generico dato ai vari rami degli ordini religiosi fondati da Francesco d’Assisi. Il primo fu quello istituito nella chiesa di Santa Maria degli Angeli o della Porziuncola, ad Assisi nell’aprile 1209, con regole di assoluta povertà. Approvato verbalmente da Innocenzo III nel 1210, il 22 novembre 1223 Onorio III accettò con entusiasmo le proposte di Francesco e ne firmò la Regola definitiva. All’inizio avevano solo il carattere di mendicanti e predicatori, ma poi si diedero allo studio delle scienze ed ebbero anche sommi filosofi. Francesco fondò anche un ordine di religiose, del quale Chiara d’Assisi fu la prima badessa, nel monastero di San Damiano, che poi venne chiamato delle “Clarisse”.

FRIGIA
regione storica della Turchia occidentale, con le città di Antiochia, Apamea, Gerapoli e Laodicea al Lico, città sede di un sinodo tra il 343 e il 381.

FRISIA
antica regione europea divisa in Orientale, tra l’Ems e il Weser, in territorio tedesco e Occidentale, provincia dei Paesi Bassi (Friesland), i cui centri più importanti sono Harlingen e Dokkum.

FULDA
città tedesca nell’Assia, sul fiume omonimo. Sviluppatasi intorno al monastero fondato nel 744 dal monaco benedettino Sturmio, divenne centro di cultura e scuola monastica cattolica, fiorita particolarmente con Rabano Mauro e durata fino all’11° secolo.

top ↑

G

GALAZIA
antica regione dell’altopiano anatolico con la città di Ancyra, antico nome dell’odierna Ankara, capitale della Turchia.

GALILEA
nome storico della Palestina settentrionale, con le città di Nazareth, Magdala, Betulia, Betsaida, Cana, Tiberiade e Cafarnao, tutti nomi legati alla vita e alla predicazione di Gesù. Oggi è compresa nello Stato d’Israele.

GALIZIA
regione storica della Spagna, all’estremità nord-occidentale, bagnata dall’Atlantico, con capoluogo Santiago de Compostela.

GALIZIA
regione storica in parte della Polonia con la citta di Cracovia e in parte dell’Ucraina con la città di Leopoli, attraversata dalla Vistola.

GAZA
città e territorio della Palestina sulla costa sud-orientale del Mediterraneo, sulla strada verso la Siria.

GENTILI
per gli Ebrei sono tutte le genti (dette goim), che non appartengono al loro popolo. San Paolo fu detto “l’apostolo dei gentili”.

GERICO
antica città situata in un’oasi della valle del Giordano. Secondo la Bibbia, fu conquistata da Giosuè, che al suono delle trombe ne fece cadere le mura. Gesù vi guarì il cieco nato e si fermò a casa di Zaccheo, il pubblicano. L’abitato attuale corrisponde al centro sviluppatosi in epoca bizantina al tempo delle Crociate, conta circa 17mila abitanti e si trova in Cisgiordania.

GERONIMIANO
documento liturgico contenente un elenco di martiri (Martirologio), dei primi anni del 5° secolo.

GERUSALEMME
città della Palestina, capitale della Repubblica d’Israele, sull’altopiano della Giudea a 760 s.l.m., presso la valle del torrente Cedron (valle di Giosafat), che la separa dal monte degli Olivi. Fondata circa 3mila anni prima di Cristo dai Gebusei, che la chiamarono “Urusalem”, cioè protetta dal dio Salem.

GESUITI
chierici regolari appartenenti alla Compagnia di Gesù, ordine fondato da Ignazio di Loyola nel 1534 e approvato ufficialmente da Paolo III, il 27 settembre 1540. Nella regola che i fondatori dettero alla Compagnia c’è un particolare voto di obbedienza assoluta al papa. Soppresso nel 1773 da Clemente XIV, venne ristabilito nel 1814 ad opera di Pio VII. Oggi si contano circa 20mila religiosi sparsi in tutto il mondo, con numerosi collegi, università e diffusissime riviste, la più prestigiosa delle quali è l’italiana “Civiltà Cattolica”. Sostengono l’ecumenismo e l’impegno sociale.

GIANSENISMO
movimento religioso fondato dal teologo olandese Cornelio Giansenio(1585-1638), secondo il quale la salvezza era destinata solo ad alcuni previlegiati, per volere imperscrutabile di Dio. Eresia condannata da Innocenzo X, nel 1653, con la bolla “Cum occasione”, condanna ribadita da Clemente XI nel 1713.

GIORDANO
fiume principale della Palestina, nasce dal monte Hermon, fra Siria e Libano, attraversa il lago di Tiberiade e sfocia nel Mar Morto. Sulle sue rive Giovanni Battista conferì il battesimo a Gesù Cristo.

GIUBILEO
presso gli antichi Ebrei, anno sabbatico istituto da Mosè(ogni 50 anni), in tale circostanza gli schiavi venivano liberati, i debiti rimessi e le terre confiscate, restituite, anche se vi sono seri dubbi sull’effettiva applicazione storica. Il primo giubileo della chiesa cattolica fu aperto da Bonifacio VIII nel 1300, che lo stabilì ogni 100 anni. Nel 1350 Clemente VI ridusse il tempo a 50 anni e nel 1475 Paolo II lo portò a 25. Annunciato nella festività dell’Ascensione dell’anno prima è detto ordinario, quello straordinario è ordinato dal papa in circostanze molto speciali come avvenne nel dicembre 1854 per la proclamazione dell’Immacolata Concezione, nel 1933 nel centenario della Redenzione e nel 1966, dal 1° gennaio al 20 maggio per celebrare la chiusura del Concilio Vaticano II. Speciali indulgenze sono concesse a chi visita le 4 basiliche maggiori di Roma

GIUDEA
regione storica situata nella parte meridionale della Palestina, tra il Mar Morto e il Mediterraneo, oggi politicamente divisa tra Israele e Giordania. Città principali Gerusalemme, Hebron e Betlemme.

top ↑

H

HEBRON
città della Cisgiordania, sul confine con la Palestina a sud di Gerusalemme. Seconda la Bibbia, storica capitale del regno di David, conserva la presunta tomba di famiglia del patriarca Abramo e per questo motivo è luogo di culto dei fedeli di tutte e tre le religioni monoteistiche, cristiani, ebrei e musulmani. Dal 1996 è sotto l’amministrazione dell’Autorità nazionale palestinese.

top ↑

I

ICONA
nel culto greco-ortodosso, immagine sacra posta nelle chiese o nelle case, dipinta su tavole di legno o su lamine di metallo, raffigurante il Cristo, la Vergine, angeli o santi, in genere su fondo oro.

ICONIO
antica grande città della Licaonia, oggi Konya in Turchia, citata più volte nel libro dell’evangelista Luca: Atti degli Apostoli.

ICONOCLASTIA
eresia degli avversari del culto delle immagini che travagliò la chiesa cattolica a partire dal 720 circa. Condannata dal Sacro Sinodo di Roma del 729, dal Concilio di Nicea del 787 e da quello di Costantinopoli dell’842, si esaurì l’anno dopo, quando l’imperatrice Teodora confermò la legittimità di tale culto.

IDUMEA o EDOM
antica regione palestinese a sud-est del Mar Morto, che oggi fa parte della Giordania. Era abitata dagli Idumei i discendenti di Esaù.

ILLIRIA
antica vasta regione costiera dell’Adriatico orientale , tra Istria ed Epiro, con capitale Scodra(oggi Scutari). Al tempo di Cristo era divisa in due province, Dalmazia e Pannonia.

IPPONA
antica città dei fenici in Numidia, Africa del nord. Agostino ne fu vescovo e vi morì nel 430, poco tempo prima che fosse distrutta dai Vandali. Sulle sue rovine nel 1152 gli Arabi fondarono la città di Bona, oggi Annaba porto dell’Algeria.

top ↑

J

JAHWEH o Jahvè
nell’A.T., presunta pronuncia del nome proprio di Dio Creatore(Jhwh), con il probabile significato di “Egli è”, rivelato a Mosè nell’episodio del “roveto ardente”.

top ↑

L

LAPSI
dal termine latino “caduti”, indicava i cristiani i quali, sotto la minaccia di persecuzione, rinnegavano pubblicamente la fede. La loro riammissione nella Chiesa fu discussa a lungo e infine accolta nel Concilio di Cartagine del 251

LAURA
dal greco “cammino stretto” indica l’insieme di celle di un monastero, dove monaci eremiti vivono isolati per 5 giorni alla settimana e si riuniscono solo sabato e domenica, per la celebrazione eucaristica in comune. Vivono guidati da un superiore, ma dal mese di gennaio fino alla Domenica delle Palme, sperimentano la solitudine totale in una regione desertica.

LEGATO pontificio
ecclesiastico che rappresenta(per delega) in campo diplomatico, il papa in una nazione, a un concilio o congresso eucaristico.

LICAONIA
antica regione dell’Asia Minore, centri principali Iconio e Laodicea.

LICIA
antica regione dell’Asia Minore tra Caria, Pisidia e Panfilia, percorsa dal fiume Scamandro, con le città di Edessa(oggi Urfa), Samo, Patara e la capitale Xanto. Oggi parte integrante della Turchia.

LIDIA
antica regione dell’Asia Minore, tra Misia, Frigia e Caria. Centri principali, Efeso, Sardi, Magnesia e Philadelphia.

LUTERANESIMO
movimento di rinnovamento religioso protestante, iniziato nel 1520 dal teologo tedesco Martin Lutero(1483-1546). Le chiese luterane, diffuse specialmente in Germania, nei paesi nordici e negli Stati Uniti, contano oggi circa 66 milioni di fedeli e da qualche anno anche le donne sono nominate ministri del culto..

top ↑

M

MACEDONIA
storica regione geografica della penisola balcanica, divisa tra Albania, Bulgaria e Serbia. Nel 1944, dopo la seconda guerra mondiale, gran parte del territorio fu riconosciuto come una delle repubbliche della federazione jugoslava.

MAGONZA
città della Germania nella Renania-Palatinato, sulla sinistra del Reno. Elevata a sede arcivescovile da Bonifacio(Wynfrith) nel 745, i suoi successori ebbero il previlegio di incoronare gli imperatori.

MANICHEISMO
dottrina filosofica fondata da Mani, detto “il Rivelatore”, nato a Babilonia da genitori persiani nel 215. Riteneva che la “Verità”, fosse una sintesi di varie religioni, buddismo, zoroastrismo e cristianesimo. A questa dottrina, detta anche religione della luce, aderì in gioventù anche Agostino d’Ippona, che poi ne divenne uno dei più tenaci oppositori. La Chiesa manichea è sopravvissuta in alcune zone euroasiatiche fino al 14° secolo.

MANTELLATE
ordine religioso femminile, corrispondente a quello maschile dei Servi di Maria, fondato a Firenze, nel 1306, da Giuliana Falconieri, per l’assistenza agli ammalati, la cui regola venne approvata nel 1420 da Martino V. Hanno lo stesso nome anche le terziarie di alcuni ordini religiosi, in particolare quello Domenicano..

MARGRAVIO
feudatario germanico nel Medioevo.

MARONITI
comunità cattolica libanese, le cui origini risalgono all’inizio del 5° secolo, quando il monaco Marone(v.), costruì sulle rive dell’Oronte un monastero che divenne il centro di vita spirituale del paese. Indipendenti dall’8° secolo, nel 1445 si sottomisero al papa Eugenio IV, conservando però alcuni usi particolari, come il matrimonio dei preti, l’uso dell’arabo nella liturgia e paramenti diversi. Dopo molte persecuzioni, oggi sono circa 700mila, diffusi soprattutto in Libano e il loro capo supremo ha il titolo di Patriarca di Antiochia.

MARRANOS
o “marrani”, termine spregiativo(giovani porci), con il quale erano chiamati gli ebrei spagnoli e portoghesi che, nel 14° secolo, si convertivano al cristianesimo per evitare le persecuzioni, ma continuavano a praticare in segreto l’ebraismo.

MARTIRI
nel cristianesimo primitivo, gli Apostoli, cioè i testimoni oculari della vita e resurrezione di Gesù Cristo. Durante le persecuzioni, coloro i quali davano testimonianza della loro fede con la vita, mentre quelli che avevavo sofferto la persecuzione senza perdere la vita, venivano detti “confessori della fede”.

MARTIROLOGIO
catalogo dei martiri cristiani che contiene i nomi di tutti i Santi. Introdotto fin dal 1° secolo dal papa Clemente I, che nominò 7 notai per raccoglierne gli atti. Molto noto quello Geronimiano fra il 4° e il 6° secolo, Gregorio Magno ne ordinò la lettura durante gli uffici divini, mentre nel 1574 Gregorio III ha pubblicato quello Romano.

MAURETANIA
antica regione dell’Africa del nord, corrispondente al territorio dell’odierno Marocco e di parte dell’Algeria.

MELITENE
antica città dell’Armenia, oggi Malatya in Turchia.

MENDICANTI
ordini religiosi che, allo scopo di praticare la povertà evangelica, provvedono al loro sostentamento, grazie alla pubblica carità e al lavoro personale, Carmelitani, Agostiniani, Francescani e Domenicani.

MESIA
antica provincia romana(dal 29 a.C.), del basso Danubio, corrispondente all’attuale Bulgaria, Romania e Serbia del nord. Città principali, Belgrado, Nissa, Odessa e Tomi(Costanza).

MESOPOTAMIA
(= paese tra i fiumi), nome greco della regione storica dell’Asia occidentale (Iraq e Siria), compresa tra i corsi inferiori del Tigri e dell’Eufrate, oggi quasi interamente in Iraq.

MESSA
nella chiesa cattolica, in senso teologico, il sacrificio compiuto da Cristo sulla croce che si perpetua sotto le apparenze di pane e di vino. In senso liturgico, la celebrazione dell’Eucaristia, il più grande atto di culto che la Chiesa e i singoli fedeli possono offrire a Dio in riparazione e ringraziamento.

METROPOLITA
nella Chiese cattoliche, ortodosse e anglicane è il titolo dell’arcivescovo di una provincia ecclesiastica. Nelle Chiese Orientali è una dignità intermedia fra vescovo e patriarca

MIGLIO romano
unità di misura di lunghezza, pari a 1000 passi, corrispondenti a 1489 metri.

MIRACOLO
secondo la definizione di Agostino d’Ippona è un’operazione sensibile che avviene fuori dell’ordine consueto della natura, per intervento divino. Nei Vangeli è addotto come prova della divinità di Gesù Cristo.

MISIA
la regione più settentrionale della costa occidentale dell’Asia Minore, fra Lidia, Bitinia e Frigia, con i famosi monti Olimpo e Ida e la città di Pergamo (oggi Bergama).

MISTICA
esperienza di tipo intuitivo del divino, ”conoscenza sperimentale di Dio”, come fu definita da Tommaso d’Aquino. Più specificamente quella parte della teologia che ha per fine il ritorno dell’uomo a Dio attraverso l’ascesi o il rapimento estatico.

MITRA
copricapo alto e rigido con due punte e due larghi nastri che ricadono sulle spalle. Nella liturgia cristiana è un simbolo della dignità papale o vescovile, da indossare in determinate occasioni solenni.

MONACHESIMO
forma di vita presente in varie tradizioni religiose(ma assente nell’ebraismo e nell’Islam), attuata attraverso il distacco dal mondo nell’esperienza, in forma individuale o comunitaria sopratutto nei primi secoli, quando si ebbero prima gli “anacoreti” dediti a vita solitaria senza regole precise, poi i “cenobiti”, monaci propriamente detti, i quali praticavano invece la loro ascesi in un monastero sottoposti a una regola comune.

MONOFISISMO
eresia che nega l’esistenza in Cristo delle due nature, umana e divina e ne accetta solo quella divina. Fondata dal monaco Eutiche che nel 448, fu privato del sacerdozio e scomunicato. Condannata dal Concilio di Calcedonia del 451, rinacque sotto l’imperatore d’Oriente Zenone, che nel 482 ne annullò la condanna conciliare. Continua tuttora nelle Chiese copta, siriaca e armena.

MONOTELISMO
eresia del 7° secolo che affermava l’esistenza in Gesù Cristo di due nature, umana e divina, ma di una sola volontà, quella divina. Approvata nel 638 da Eraclio I, imperatore d’Oriente, fu condannata poco dopo dal 6° Concilio Ecumenico di Costantinopoli.

MONTANISMO
setta eretica cristiana fondata nel 171 dal prete Montano(nato ad Ardabon in Frigia, morto nel 212), con l’aiuto delle ricche Priscilla e Massimilla. Certi di possedere speciali illuminazioni divine, i montanisti credevano che la fine del mondo fosse imminente, esageravano i rigori dei digiuni, proibivano le seconde nozze e ripudiavano il battesimo. Si diffusero nell’Asia Minore e arrivarono anche fino a Roma e in Africa.

top ↑

N

NAZARETH
città d’Israele ai piedi del monte Tabor(v), in posizione pittoresca. Nel N.T. è indicata come patria di Maria Vergine, quando ricevette l’Annunciazione e come luogo nel quale Gesù trascorse la giovinezza. Nel 1263 gli Arabi, guidati dal sultano Baibars, la rasero al suolo con l’antica sinagoga e la chiesa che l’imperatore Costantino aveva fatto erigere nel 4° secolo. Rimase in rovina fino al 1620, quando vi si stabilirono i Francescani che la fecero rifiorire facendone un importante centro religioso e oggi conta circa 63mila abitanti.

NESTORIANESIMO
eresia predicata dal patriarca di Costantinopoli, Nestorio nel 428, secondo la quale, in Cristo la natura umana è distinta da quella divina, la Vergine perciò non può essere la madre di Dio, ma solamente di Cristo. Condannata dal Concilio Ecumenico di Efeso del 7 giugno 431, ebbe però grande diffusione in Oriente. Ancora oggi, nel nord dell’Iraq, ci sono circa 60mila nestoriani e l’eresia sopravvive anche in Iran, India, Turchia e Siria.

NICEA oggi IZNIK in Turchia
città della Bitinia, all’estremità orientale del lago Ascania, molto famosa nella storia del Cristianesimo per i 2 concili ecumenici che vi furono tenuti. Il primo nel 325, in funzione antiariana, dichiarò Gesù Cristo consustanziale al Padre, fissò la data della Pasqua alla domenica successiva il plenilunio di primavera e formulò il “Credo” o simbolo niceno. Il secondo, nel 787 contro gli Iconoclasti, decise che si doveva rendere alle immagini dei Santi il debito culto, non quello di adorazione, ma di venerazione.

NICOMEDIA
antica città della Bitinia, sul Mar di Marmara, fondata nel 264 a.C. dal re Nicomede I. Capitale del regno di Bitinia e dal 74 a.C. della provincia romana del Ponto e Bitinia. Saccheggiata e distrutta dagli Sciti, nel 4° secolo dopo Cristo, oggi sul luogo delle sue rovine sorge la città di Izmit.(Turchia)

NINIVE
antichissima capitale dell’Assiria, sulla riva orientale del Tigri, di fronte all’odierna Mossul(Iraq). Ebbe il massimo splendore sotto il re Assurbanipal (668-626) ma poi fu distrutta nel 612 a.C. da Nabopolassar e non risorse più. Recenti scavi hanno messo in luce 5 livelli preistorici e resti imponenti di palazzi con bassorilievi e una biblioteca con 20 000 tavolette cuneiformi.

NON EXPEDIT
(dal latino=non giova) formula con la quale Pio IX il 10 settembre 1874, vietò ai cattolici italiani di partecipare alle elezioni politiche, per protesta contro l’occupazione di Roma del 1870. Confermata da Leone XIII nel 1888, venne poi annullata da Pio X, nel 1904.

NORICO
antica regione a sud del Danubio tra Rezia e Pannonia, abitata da Illiri e Celti. Dal 15 a.C., divenuta provincia romana, fu occupata o invasa da varie popolazioni, Goti, Franchi e Longobardi, poi da Bavari, Avari e Slavi.

NUMIDIA
antica regione dell’ Africa settentrionale sul Mediterraneo, oggi Algeria. Provincia romana dal 46 a.C., con il nome di Africa Nuova.

NUNC DIMITTIS
cantico di Simeone: “ora lascia, o Signore, che il tuo servo vada in pace secondo la tua parola; perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza, preparata da te davanti a tutti i popoli, luce delle genti e gloria del tuo popolo Israele”.

NUNZIO apostolico
prelato che svolge le funzioni di ambasciatore della Santa Sede presso uno Stato. Per consuetudine viene incaricato il Decano del corpo diplomatico.

top ↑

O

OBLATI
laici a servizio di un monastero, senza aver professato i voti. In epoca moderna sono chiamati così anche membri di molte congregazioni religiose, sia maschili che femminili.

OMELIA
esposizione e commento di brani della Sacra Scrittura, in particolare del Vangelo del giorno, durante la Messa, alla quale ogni sacerdote è obbligato, soprattutto la domenica, per guidare la partecipazione dei fedeli all’eucaristia e alla vita cristiana.

ORLEANS
città della Francia su una collina della riva destra della Loira. A partire dal 511, vi sono stati tenuti ben 7 concili.

ORSOLINE
religiose appartenenti a vari istituti femminili con finalità educative che si richiamano alla regola formulata nel 1535 da Angela Merici(1474-1540), per la Compagnia delle dimesse di sant’Orsola. Approvata da Paolo III nel 1544, sotto la regola di Sant’Agostino, fu aggiornata nel 1567 da Carlo Borromeo.

OSANNA
parola ebraica, con significato di grido di gioia e di esultanza, elevato dalle folle il giorno della festa delle Palme all’ingresso messianico di Cristo in Gerusalemme. Come tale è entrato nella tradizione della liturgia cattolica.

top ↑

P

PAFLAGONIA
regione storica dell’Asia Minore tra Bitinia, Galazia, Ponto e Mar Nero, città principali Kastamonu e Amisos(Samsun), attualmente Turchia.

PALLIO
nella liturgia cattolica, indumento sacro usato da papi, vescovi, patriarchi e primati, nelle cerimonie solenni. È fatto di due strisce di panno bianco, discendenti sul petto, larghe sei centimetri, segnate di croci.

PANFILIA
antica regione costiera dell’Asia Minore sul Mediterraneo, fra Licia, Pisidia e Cilicia, con le città di Adalia(Antalya), Side e Perge, oggi Turchia. Una delle prime regioni ad accogliere la predicazione di Paolo apostolo

PANNONIA
antico nome di una regione dell’Europa centrale, compresa tra il Danubio, Dacia, Norico e Dalmazia. Attualmente corrisponde in parte all’Ungheria, ma anche Austria, Croazia e Serbia.

PARABOLA
nei Vangeli, figura letteraria usata da Gesù, breve racconto contenente un insegnamento morale o religioso, atto a spiegare un argomento attraverso esempi tratti dall’osservazione della natura e dalla vita di ogni giorno.

PASQUA
festa solenne ebraica e cristiana. La prima, istituita da Mosè, commemorava le vicende dell’esodo del popolo d’Israele dall’Egitto ed era celebrata per 8 giorni a partire dal 14 nisan, giorno del plenilunio di primavera, fino al 21 Quella cristiana che commemora la morte e risurrezione di Gesù Cristo è la festa suprema e più antica della Chiesa Cattolica. Cade la prima domenica dopo il plenilunio di primavera che, secondo la tradizione, è il vero giorno della risurrezione.

PASSIONISTI
ordine religioso di Chierici Scalzi, fondato nel 1725 da Paolo della Croce(v). Elevati a congregazione nel 1769, da Clemente XIV, con lo scopo speciale di diffondere la devozione alla Santa Croce e passione di nostro Signore Gesù Cristo con la predicazione popolare(le”missioni”). Esiste anche un ordine parallelo femminile, le “Suore Passioniste”, però di stretta clausura.

PATRIARCA
in origine ciascuno dei progenitori del popolo d’Israele(Abramo, Isacco, Giacobbe). Oggi nel cristianesimo è un distintivo onorifico attribuito ai titolari di alcune importanti sedi vescovili. Nella Chiesa ortodossa ce ne sono otto e una quindicina nelle chiese cattoliche orientali, in sostituzione del titolo di “metropolita”

PATRISTICA
esegesi teologica e spirituale sviluppata dai primi scrittori cristiani detti “Padri della Chiesa”. Inizialmente per difendere la fede dagli attacchi dei filosofi pagani con gli “apologisti”, proseguita poi con l’approfondimento della dottrina cristologica e trinitaria fino all’ottavo secolo.

PELAGIANESIMO
movimento eretico nato dalle idee di Pelagio, monaco bretone, nato verso il 354 e morto nel 427. Sosteneva che l’uomo è in grado di realizzare una vita senza peccato grazie alla forza morale di cui Dio lo ha dotato, negava il peccato originale e perciò la necessità del battesimo. Si diffuse a Roma, in Africa e anche in Oriente, a opera di Celesio, discepolo di Pelagio, a partire dal 400. Combattuto da Agostino d’Ippona, condannato da Innocenzo I nel 417, nel 418 il sinodo di Cartagine condannò e scomunicò Pelagio e la sua eresia. Condanna ribadita anche dai papi, Zosimo, Bonifacio I, Celestino I e infine dal Concilio Ecumenico di Efeso del 431.

PENTECOSTE
dal greco Pentékosté(50° giorno) presso gli ebrei, la festa della legge e delle primizie. I Cristiani la celebrano il 50° giorno dopo Pasqua, in memoria della discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli e Maria, riuniti nel Cenacolo.

PERSECUZIONI della Chiesa
le azioni persecutorie con cui gli imperatori romani o i principi eretici tentarono di soffocare nel sangue la religione cristiana. Le prime furono 10 e vanno dal 1° al 5° secolo, iniziando sotto Nerone per la sola città di Roma. In seguito divennero generali e le più sanguinose e crudeli furono la settima, di Decio e la decima, quella di Diocleziano estesa a tutto l’impero.

POITIERS
città della Francia nel dipartimento di Vienne. Di antica origine, fu capitale del provincia del Poitou.

PREMOSTRATENSI
ordine monastico di canonici regolari, fondato nel 1121, da Norberto di Xanten, a Premontré, nella diocesi di Soissons, approvato da Onorio II, nel 1126 con la regola di sant’Agostino. Diffusosi rapidamente, sorsero ovunque molte abbazie, specialmente in Germania e negli anni di massimo splendore se ne contarono più di 1300.

PRIORE
superiore di una casa di religiosi, si distingue in “claustrale”, che governa i religiosi nelle abbazie e dipende dall’abate, e “conventuale”, che governa come capo e primo superiore con l’autorità dell’abate.

PROTESTANTESIMO
nome generico di tutte le dottrine o sette nate, direttamente o indirettamente in Europa tra il 1517 e il 1648, dopo la rivoluzione religiosa nota come “Riforma”. Le più note sono quelle dei Luterani, Anglicani, Calvinisti, Evangelici, Metodisti, Presbiteriani e Quaccheri(Tremolanti). Gli aderenti a queste molte chiese protestanti, oggi sono circa 600milioni, in massima parte riuniti nel Consiglio mondiale ecumenico.

PUBBLICANO
nell’ordinamento dell’impero romano era l’addetto alla riscossione delle imposte.

top ↑

Q

QUARANTA martiri
il 10 Marzo, vengono ricordati i soldati della guarnigione di Sebaste(v), che durante le persecuzioni dell’imperatore romano Licinio Valerio del 320, furono condannati a essere immersi in uno stagno gelato e poi bruciati vivi, secondo le testimonianze dei vescovi Basilio Magno, Gregorio di Nissa e Gaudenzio di Brescia.

QUARANT’ORE
pratica religiosa cattolica consistente nell’adorazione eucaristica per 40 ore (distribuite in 3 giorni), in ricordo del tempo trascorso da Gesù Cristo nel sepolcro, prima della risurrezione.

QUARESIMA
nella liturgia della Chiesa cattolica romana è un periodo di penitenza, digiuno e preghiera, della durata di 40 giorni, che va dal mercoledì delle Ceneri fino al Sabato Santo, in memoria del lungo digiuno praticato da Gesù Cristo nel deserto, prima dell’inizio del ministero pubblico.

QUIETISMO
misticismo religioso che rifiuta le manifestazioni attive della religiosità e cerca l’abbandono passivo in Dio. Nato nel 17° secolo ad opera del teologo spagnolo Miguel de’Molinos, sosteneva che in tale stato, l’anima non ha bisogno dei Sacramenti. Quando, nel 1687, questa eresia fu condannata dal beato papa Innocenzo XI, il fondatore si sottomise e si ritirò in un convento.

top ↑

R

REDENTORISTI
congregazione del Santissimo Redentore, fondata nel 1732 da Alfonso Maria de’Liguori, per l’assistenza religiosa ai poveri, a Scala, provincia di Salerno, approvata da Benedetto XIV, nel 1749.

RELIQUIE
in senso religioso si dice di spoglie mortali, oggetti, strumenti di martirio e abiti usati o toccati da santi, martiri della fede o persone alle quali siano attribuite virtù eccezionali. Per essere ammesse al culto pubblico devono essere autenticate dalle competenti autorità ecclesiastiche.

RIFORMA
nella storia della Chiesa va sotto questo nome la rivoluzione religiosa che, al principio del 16° secolo, in reazione alla decadenza dei costumi della Chiesa romana, infranse l’unità cattolica e sottrasse alla fede e all’obbedienza tradizionale, la maggior parte dei paesi dell’Europa settentrionale. Preparata dai movimenti teologici e mistici della fine del Medio Evo, ebbe per promotore principale il teologo tedesco Martin Lutero.(1483-1546)

top ↑

S

SACELLO
nell’architettura cristiana si chiamarono così le piccole cappelle votive, generalmente a nicchia, consacrate a un santo o a un martire.

SACRAMENTI
nella Chiesa cattolica questo nome viene impiegato per i riti e i segni nei quali si comunica all’uomo la Grazia di Cristo. Il Concilio di Trento ne ha stabiliti 7: Battesimo, Cresima e Ordine Sacro(che imprimono un segno speciale, indelebile, per cui non si possono ripetere), Eucaristia, Matrimonio, Penitenza ed Estrema Unzione.

SALESIANI
membri di 4 istituti religiosi che fanno riferimento a San Francesco di Sales. Uno maschile, fondato da Giovanni Bosco nel 1859, approvato da Pio IX nel 1868, con il compito dell’educazione religiosa e sociale della gioventù povera e tre femminili: le Figlie di Maria Ausiliatrice, fondato nel 1872 sempre da don Bosco, più altri due con varie attività assistenziali.

SCISMA
nel mondo cattolico significa la volontaria “separazione” che un individuo, o un gruppo di individui, effettua dalla propria comunità per cause dottrinarie, eretiche o disciplinari.

SCOLOPI
congregazione religiosa di chierici regolari fondata nel 1617, con il nome di Scuole Pie gratuite per i giovani poveri, dal sacerdote spagnolo Giuseppe Calasanzio(v.). Approvata nel 1622 da Gregorio XV.

SCOMUNICA
gravissima pena ecclesiastica che esclude dai Sacramenti e dai diritti dei fedeli, con la quale la chiesa cattolica colpisce il battezzato che abbia peccato in modo scandaloso sul piano morale o della fede.(eretici, scismatici, apostati ecc.), comunque esclusivamente una pena di carattere spirituale.

SCRIBA
presso gli Ebrei, quella classe di farisei i cui componenti, particolarmente versati nello studio e nell’insegnamento della “Torah”, la Legge di Mosè, venivano chiamati Dottori della legge giudaica.

SEBASTE
antica città dell’Armenia sul fiume Kizilirmak, oggi Sivas in Turchia.

SENS
l’antica Agedincum, cittadina francese nel dipartimento della Yonne, nella Champagne. Sede di vescovado, vi si sono tenuti ben 25 concili.

SERDICA o SARDICA
antico nome romano della città che oggi è chiamata Sofia, la capitale della Bulgaria.

SERVITI
o Servi di Maria, ordine religioso mendicante fondato nel 1233, da sette mercanti fiorentini devoti a Maria Addolorata, con la regola di S. Agostino. Tutti canonizzati da Leone XIII nel 1888, hanno la casa generalizia nel famoso convento sul Monte Senario, in provincia di Firenze.

SIDONE
antico nome di una città della Fenicia, corrispondente all’attuale Saida, città e porto del Libano, a sud-ovest di Beirut.

SIMONIA
questo termine indica il peccato commesso da chi commercia beni spirituali, cariche ecclesiatiche e nomine vescovili, dietro compenso di denaro o di altri vantaggi materiali. Deriva da Simon Mago, il samaritano che tentò di comprare i doni dello Spirito Santo dall’Apostolo Pietro.

SINAGOGA
luogo ebraico di preghiera e di riunione, talvolta anche scuola. Nella forma tradizionale, è formata da una grande sala dove si radunano i fedeli, nella quale i due sessi sono separati, per lo più mediante gallerie superiori, destinate alle donne.

SINDONE sacra
preziosa reliquia consistente in un lenzuolo di tela egizia in un solo pezzo di circa 4,10 metri di lunghezza e 1,40 di larghezza, nel quale, secondo la tradizione, fu avvolto il corpo di Gesù, quando, deposto dalla Croce, venne posto nel sepolcro. Dopo varie vicissituni, oggi è conservata nella cappella del Guarini, all’interno della cattedrale di Torino, dedicata a San Giovanni Battista, in un cofano d’argento protetto da spesse lastre di cristallo blindato, chiuso con 7 chiavi.

SINEDRIO
tribunale supremo ebraico, istituito nel 536 a. C., composto di 71 anziani, che si riuniva nel tempio di Gerusalemme. Aveva funzioni politiche, religiose e giudiziarie per custodire, diffondere e radicare la Legge mosaica. Venne disperso dai Romani, nel 70 dopo Cristo, quando la città fu distrutta dall’esercito dell’imperatore Tito.

SINODO
1°) assemblea di vescovi convocata dal papa per affrontare particolari problemi della Chiesa. Nel 1967 Paolo VI lo ha costituito Consiglio stabile dei Vescovi di tutto il mondo, soggetto direttamente all’autorità papale, con competenza consultiva.
2°) riunione di sacerdoti di una diocesi, indetta dal vescovo per trattare argomenti di carattere pastorale.

SIRMIO
antica città della Pannonia(oggi Sremska Mitrovica, in Serbia), sede di vari concili nel 4° secolo

SMIRNE
in turco Izmir, antichissima città della Turchia, nell’Anatolia, sull’Egeo. È il 2° porto della nazione dopo Istanbul.

SOISSONS
città dell’Ile-de-France sul fiume Aisne, fu capitale dell’antico regno di Neustria. La sua superba cattedrale gotica del 13° secolo, è intitolata ai Santi Gervasio e Protasio.

SOLESMES (MOLESMES)
villaggio della Francia, presso Le Mans. Deve la sua celebrità all’abbazia benedettina di San Pietro fondata nel 1010 da Goffredo di Sable, centro di diffusione della cultura e della liturgia nel Medio Evo, poi decaduta e infine soppressa dai rivoluzionari nel 1791. Riattivata nel 1833, divenne sede della rinascita degli studi benedettini e del canto gregoriano.

STUDITI
monaci del monastero di Studion, a Costantinopoli, dal 5° secolo. Per un millennio esercitarono una grande influenza sulla cultura orientale, grazie all’opera di artisti, innografi, amanuensi e all’insegnamento delle materie teologiche e filosofiche.

SVEVIA
regione storica della Germania con confini fluttuanti nel corso dei secoli, ma corrispondenti grosso modo all’attuale Baviera, con capoluogo Augusta.

top ↑

T

TABERNACOLO
nel cristianesimo è una piccola edicola chiusa, un tempo collocata al centro dell’altare maggiore, per custodire le ostie consacrate. Oggi è generalmente posta presso un altare laterale ed è chiamata anche ciborio.

TABOR
monte della Galilea(v), alto circa 600 metri, secondo la tradizione cristiana è il luogo dove avvenne la Trasfigurazione di Gesù Cristo. Nel 1263, durante le Crociate, ogni costruzione cristiana vi fu demolita dal sultano Baibars. Acquistato dai Francescani fin dal 1631, solo nel 1924, la “Custodia della Terra Santa”, ente religioso internazionale, costituito da francescani di varie nazioni, ha potuto costruirvi l’attuale grande basilica.

TARSO
in turco Tarsus, città capitale della Cilicia o Piccola Armenia, sulla costa del Mediterraneo dove nacque Saulo(Paolo apostolo). Oggi conta circa 200mila abitanti e fa parte della Turchia.

TEATINI
ordine dei Chierici Regolari della divina provvidenza, istituito nel 1524, da Gaetano di Thiene, per l’istruzione religiosa del popolo, l’assistenza agli ammalati, la guerra agli errori di fede e la santità della vita sacerdotale. Approvato nel 1529 da Clemente VII, e poi rifondato nel 1547, dal vescovo di Chieti, Gian Pietro Carafa, futuro papa Paolo IV, per la riforma del clero. Una sezione femminile è stata fondata dalla Venerabile Orsola Benincasa, verso il 1610.

TEBAIDE
antica regione dell’Alto Egitto, lungo il Nilo, il cui centro principale fu Tebe. Importante centro dell’anacoretismo nei primi tre secoli del cristianesimo.

TEMPLARI
cavalieri dell’ordine religioso-militare del tempio di Gerusalemme, fondato nel 1119, con il compito della conservazione dei “Luoghi Santi”, dei quali i crociati si erano impadroniti, e della difesa dei pellegrini che accorrevano in Terrasanta. Confermati nel 1128 da Onorio II, ma divenuti poi ricchi e potenti, furono perseguitati dal re di Francia Filippo il Bello, con pretestuosi processi per presunte eresie, allo scopo di impossessarsi dei loro beni. Nel 1308 tutti i Templari di Francia furono arsi sul rogo e nel Concilio di Vienne del 1311 il papa Clemente V non si oppose alla soppressione dell’ordine.

TEOLOGIA
scienza rivolta allo studio delle divinità. Per i cristiani è l’attività tendente a spiegare i dogmi e i contenuti della fede, (teologia sacra). Si fonda sui dati della Rivelazione divina, risultanti dalle Sacre Scritture (teologia biblica) e dalla Tradizione (teologia storica).

TERRA PROMESSA
nella Bibbia, secondo il Vecchio Testamento è sinonimo di Terra di Canaan o Palestina, “promessa”, da Dio ad Abramo, per i suoi discendenti. Canaan è anche il nome di un nipote di Mosé.

TERZIARI
associazione di fedeli laici che seguono una regola redatta nello spirito di un ordine religioso: francescani, domenicani, agostiniani, carmelitani, serviti, e altri. Non pronunciano voti pubblici o privati e non hanno l’obbligo della vita in comune. Terziari o Terz’Ordine, perché viene dopo quelli di frati e monache.

TESTIMONI di Geova (Jahvé)
setta religiosa fondata a Pittsburg(USA), verso il 1878 da Charles Russell, fra i fedeli che si erano separati dagli Avventisti, con il nome di “Studenti della Bibbia”. Si distinguono da tutte le altre confessioni cristiane, perché negano la Trinità, non credono all’inferno, rifiutano servizio militare, giuramenti, voto e trasfusioni di sangue. Insistono sull’imminente venuta di Cristo e della fine del mondo, in un primo tempo annunciata per il 1914 e poi predetta per il 1975. Si attendono nuove predizioni !

TIARA
emblema della potestà pontificia, costituita da una mitra alta, con tre corone sovrapposte e con in cima la croce, detta anche “triregno”. In origine era anche un copricapo di tessuto in uso presso i popoli orientali.

TIBERIADE
città d’Israele fondata da Erode Antipa nel nel 26 d.C., capitale della Galilea, sul lago omonimo attraversato dal Giordano. Chiamato anche Genezareth, questo “lago”, lungo 20 Km, largo 12 e profondo fino a 50 metri, si trova in una specie di fossa a 210 metri sotto il livello del mare.

TIRO
antichissima città Fenicia, a sud-ovest di Sidone sulla costa del Libano meridionale, della quale fu uno dei centri principali. Dal 1124 divenne un principato crociato, ma nel 1292 fu distrutta dai Musulmani.

TRACIA
antica regione storico-geografica della penisola balcanica, bagnata a est dal Mar Nero, a sud dal Mar di Marmara e dall’Egeo, attraversata dal fiume Maritza. Dopo la seconda guerra mondiale è stata divisa tra Bulgaria, Grecia e Turchia Europea

TRANSUSTANZIAZIONE
definito dal Concilio Lateranense del 1215, è il dogma della teologia cattolica, secondo il quale, all’atto della consacrazione eucaristica, le sostanze del pane e del vino, pur conservandone le apparenze, si trasformano in quelle del corpo e sangue di Gesù Cristo.

TRASFIGURAZIONE
solennità liturgica cattolica(6 agosto), che ricorda l’apparizione di Gesù sul monte Tabor(v), rivestito di luce e di gloria, con ai lati Mosè ed Elia, davanti agli apostoli Pietro, Giovanni evangelista e Giacomo.

TRE CAPITOLI
scisma, disputa teologica, provocata dal rifiuto dei vescovi ariani di Milano, Aquileia e diverse chiese africane di riconoscere la condanna da parte di papa Vigilio dei “tre capitoli”, cioè degli scritti dei tre teologi: Iba di Edessa, Teodoro di Mopsuestia e Teodoretto di Ciro, favorevoli all’eresia del nestorianesimo. Lo scisma rientrò dopo la morte di Pelagio I, il quale aveva confermato la condanna, ma solo nel 698, Sergio I, riuscì a porre fine a queste divisioni.

TREVIRI
città della Germania nella Renania-Palatinato, sulle rive della Mosella, presso il confine con il Lussemburgo, l’antica Augusta Treverorum, che assunse grande importanza nel primo Medio Evo, quando divenne il 1° vescovado tedesco e poi sede di principato ecclesiastico fino al 1801.

TRINITA’
dogma della fede cattolica, contenuto nel “Simbolo di fede”(Credo), fissato dai Concili di Nicea(325) e Costantinopoli(381). È il mistero di Dio, “uno” nell’essenza e “trino” nelle persone: Padre, Figlio e Spirito Santo.

TRINITARI
ordine religioso fondato nel 1198 da Giovanni di Matha(v.) e da Felice di Valois. Giunse ad avere fino a 800 case sparse in tutta la cristianità e oggi ne conta ancora una cinquantina, in Europa occidentale e Sud America.

TROYES
città della Francia nel dipartimento dell’Aude, sulla Senna.

top ↑

U

UR
antichissima città dei Sumeri, presso l’antico sbocco dell’Eufrate in Iraq, ricordata nella tradizione biblica come patria di Abramo. Sorta nel 4mila a.C., oggi ne rimangono solo storiche rovine di eccezionale importanza, nei pressi di Samawa o Samarra, città sacra dei Musulmani Sciiti.

URFA
città della Turchia nel Kurdistan, presso la frontiera con la Siria, è l’antica Edessa di Licia, importante centro di cultura cristiana, fino al 641 quando fu occupata dagli arabi.

top ↑

V

VALDESI
movimento religioso fondato nel 1176, da un ricco mercante di Lione, Pietro Valdo, che dopo una crisi religiosa, si disfece dei beni dedicandosi alla predicazione degli ideali di povertà. Nel 1215 fu condannato come eretico dal papa Innocenzo III e morì circa due anni dopo. Pur essendo la loro dottrina basata sulla povertà evangelica e sulla predicazione, subirono moltissime e sanguinose persecuzioni continuate fin quasi ai nostri giorni. La Chiesa valdese che conta circa 45mila membri, dei quali 25mila in Italia, è entrata a far parte della vita nazionale italiana nel 1848 come “tollerata”, al tempo del re Carlo Alberto. Nel 1980 si è integrata con la chiesa Metodista italiana ed è presente particolarmente nelle valli del Piemonte, dove ha il suo centro a Torre Pellice, in provincia di Torino.

VALLOMBROSA
frazione del comune di Regello in provincia di Firenze, dove nel 1039, Giovanni Gualberto(v), fondò una congregazione con una regola più austera di quella benedettina.

VANGELO
o “Evangelo”, dal greco “buona novella”, l’annuncio della venuta di Gesù Cristo, del suo messaggio di salvezza e della sua morte e risurrezione. Vanno sotto questo nome i 4 libri che costituiscono gran parte del Nuovo Testamento, attribuiti agli apostoli Matteo e Giovanni e ai discepoli, Luca e Marco. Redatti in epoche e ambienti diversi, risentono molto della personalità degli autori, ognuno dei quali si rivolgeva a destinatari diversi, presentando quindi delle differenze. Sono comunque riconosciuti dalla Chiesa come “canonici”, cioè sacri e divinamente ispirati.

VATICANO città del
il più piccolo Stato del mondo, misura appena 0,44 kmq con circa 1000 abitanti. Posto alla destra del Tevere, si stende in Roma, sui fianchi del Monte Mario e del Gianicolo. Sorto l’11 febbraio 1929 in seguito al Concordato e ai Patti Lateranensi, comprende la Basilica di San Pietro, la piazza, il giardino omonimo, i palazzi apostolici con le dipendenze e le strade collegate. Il Sommo Pontefice ne è il sovrano.

VENERABILE
il titolo dato ai “servi di Dio”, morti in odore di santità, il primo grado per poter promuovere una causa di beatificazione.

VERNA
monte dell’Appenino tosco-emiliano, tra il Casentino e la val Tiberina, alto 1283 metri. Nel 1213 fu donato a Francesco d’Assisi, che lo scelse come luogo di preghiera e dove il 17 settembre 1224 ricevette le stigmate. Vi si trova una chiesa dedicata alla Madonna degli Angeli, abbellita da terrecotte di Andrea della Robbia, meta di moltissimi pellegrinaggi.

VESCOVO
nel cristianesimo, colui che è investito dei poteri di governo della chiesa, come successore degli Apostoli a capo di una comunità di fedeli(diocesi). Inizialmente eletto dai fedeli, dal IX secolo viene nominato dal papa e nella diocesi esercita la giurisdizione ecclesiastica completa in nome di Dio, sempre però sotto l’autorità pontificia. Erede del triplice potere conferito da Gesù Cristo al collegio apostolico, cioè governare insegnare e santificare, l’amministrazione dei sacramenti della Cresima e dell’Ordine sacro spettano solo a lui. Dal 1563(Concilio Ecumenico di Trento) hanno l’obbligo di residenza nella propria diocesi.

VIA CRUCIS
la via percorsa da Gesù sotto il peso della Croce nel cammino dal pretorio di Pilato fino al Calvario. La Devozione cattolica, rappresentata da 14 stazioni, raffiguranti scene della Passione, iniziata verso il 13° secolo, si è poi molto diffusa ad opera dei francescani, in particolare dopo il 1709, con le prediche del sacerdote Leonardo da Porto Maurizio.(v)

VICARIO
chi esercita una funzione a nome dell’autorità ecclesiastica superiore.

VICARIO di Cristo
titolo attribuito in origine a tutti i vescovi, mentre dal XIII viene riservato solo al Papa per simboleggiare il suo potere spirituale e temporale.

VIENNE
città della Francia nel dipartimento dell’Isére, sulla sinistra del Rodano. Dal 258 al 273 fu la capitale della Gallia e divenne sede vescovile. Vi furono tenuti molti Concili, tra i quali il XV Ecumenico, convocato da Clemente V nel 1308, che 3 anni dopo decretò la soppressione dell’Ordine dei Templari.

VOCAZIONE
in “teologia” è l’invito fatto da Dio all’ uomo di dedicarsi a uno stato di vita più perfetto, ossia è la grazia con la quale Dio “chiama” qualcuno alla fede o alla scelta della vita sacerdotale o religiosa.

VULGATA
è la traduzione in latino del testo ebraico della Bibbia, realizzata quasi interamente da Girolamo di Stridone, tra il 383 e il 406. Testo ufficiale della Chiesa Cattolica fino alla riforma liturgica operata dal Concilio Ecumenico Vaticano II del 1965.

top ↑

Z

ZELOTI
ebrei osservanti della Legge che durante il dominio romano del 1° secolo d.C. si trasformarono nel partito politico dei Farisei nazionalisti e estremisti, che ricorrevano spesso anche all’assassinio. Tenaci oppositori, per motivi religiosi, della dominazione straniera, nel 66-70, durante una rivolta, penetrarono in Gerusalemme e occuparono il tempio. Vennero sopraffatti e circa 1000 di loro trovarono rifugio nella fortezza di Masada dove, assediati nel 73, si suicidarono assieme al loro capo Eleazar.

88 Risposte to “Glossario”

Trackbacks/Pingbacks

  1. I santi del giorno del 12 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 12 aprile 2013

    […] di Alessandria, anche se la controversia fu definitivamente risolta solo nel 343 dal Concilio di Sardica. Giulio stabilì per primo la festa del Natale al 25 dicembre, fece raccogliere dai “notari”, […]

  2. I santi del giorno del 13 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 13 aprile 2013

    […] di Pergamo vescovo martire in Misia, assieme a ISACCO e […]

  3. I santi del giorno del 17 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 17 aprile 2013

    […] nato nel 1001, in Francia. Divenne canonico e tesoriere della chiesa di Saint-Julien a Brioude, in Alvernia, dove fondò un ospizio per i poveri. Dopo aver passato alcuni anni a Cluny, sotto l’abate […]

  4. I santi del giorno del 18 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 18 aprile 2013

    […] o AMEDEO Joao da Silva y Menezes, nato nel 1425 a Ceuta. Monaco, confessore di Sisto IV, fu il fondatore dell’Ordine degli Amadeiti e del convento di […]

  5. I santi del giorno del 19 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 19 aprile 2013

    […] di Perge  martire in Panfilia, nel 2° secolo, assieme a […]

  6. I santi del giorno del 20 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 20 aprile 2013

    […] di Tomi vescovo martire nel 5° secolo a Tomi, antica città della Mesia che oggi corrisponde a Costanza, importante porto della Romania, sul Mar […]

  7. I santi del giorno del 21 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 21 aprile 2013

    […] VITALE martire in Aquitania. […]

  8. I santi del giorno del 22 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 22 aprile 2013

    […] di Gesù, martire a Smirne, con […]

  9. I santi del giorno del 23 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 23 aprile 2013

    […] di Praga nato verso il 956 a Libice, in Boemia. Di nobile famiglia slava, studiò nella scuola della cattedrale di Magdeburgo, in Sassonia, dove […]

  10. I santi del giorno del 24 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 24 aprile 2013

    […] nata nel 1796. Monaca nel monastero di Nostra Signora del Rifugio di Tours, nel 1829 fondò ad Angers, un “Rifugio” del quale divenne superiora. Questa congregazione, approvata da Gregorio XVI, nel […]

  11. I santi del giorno del 27 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 27 aprile 2013

    […] torturato per molti giorni e poi crocifisso all’età di 120 anni, sotto Attico, console della Giudea, al tempo dell’imperatore Ulpio Traiano. Ricordato anche il 18 […]

  12. I santi del giorno del 28 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 28 aprile 2013

    […] TEODORA (DORA) vergine martire di Nicea. […]

  13. I santi del giorno del 29 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 29 aprile 2013

    […] venne eletto priore. In seguito fu priore in diversi monasteri e nel 1075 fondò quello di Molesmes. Nel 1098, quando i monaci, anche in seguito alle molte ricchezze accumulate dal monastero, […]

  14. I santi del giorno del 30 aprile | Nomi di santi, beati e venerabili - 30 aprile 2013

    […] GIACOMO diacono martire in Numidia, assieme al lettore Mariano. […]

  15. I santi del giorno del 2 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 2 maggio 2013

    […] di Nicomedia martire nel 303 a Nicomedia, molto onorata particolarmente a Clermont-Ferrand e a Devajac, in Francia, dove sono conservate le […]

  16. I santi del giorno del 3 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 3 maggio 2013

    […] apostolo nativo di Betsaida. Discepolo di Giovanni Battista, fu poi uno dei primi apostoli chiamati da Gesù, dopo Andrea e […]

  17. I santi del giorno del 4 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 4 maggio 2013

    […] cancelliere del governatore della città di Lauriacum (oggi Lorch), capitale della provincia del Norico. Arrestato nel 304, durante la persecuzione di Diocleziano assieme ad altri 40 fedeli che aveva […]

  18. I santi del giorno del 5 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 5 maggio 2013

    […] (NIANO) lettore, martire ad Auxerre verso il […]

  19. I santi del giorno del 8 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 8 maggio 2013

    […] di Bisanzio nato in Cappadocia, Anatolia centrale, martire a Bisanzio nel 306. Secondo la tradizione, era un centurione e le sue reliquie sarebbero […]

  20. I santi del giorno del 9 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 9 maggio 2013

    […] della nobile famiglia Gabrielli di Gubbio, lasciò l’eremitaggio per entrare nell’abbazia di Fonte Avellana, sotto la guida dell’abate Lodolfo. Qui è morto nel 1040 e le sue reliquie riposano nella […]

  21. I santi del giorno del 10 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 10 maggio 2013

    […] è un eroe dei tempi antichi, forse vissuto al tempo dei patriarchi, tra l’Arabia e il paese di Edom, regione famosa per i suoi […]

  22. I santi del giorno del 11 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 11 maggio 2013

    […] di Esterp Gualtiero, nato verso il 990 in Aquitania. Si fece monaco nell’abbazia dei Canonici Regolari di Esterp dove in seguito divenne abate. […]

  23. I santi del giorno del 12 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 12 maggio 2013

    […] figlio del patrizio Giustiniano, che era stato messo a morte da Costantino IV. Eletto vescovo di Cizico, combatté il monotelismo e poi, quando nel 715 venne eletto patriarca di Costantinopoli, fu […]

  24. I santi del giorno del 13 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 13 maggio 2013

    […] Andrea Fournet nato nel villaggio di Perusse, presso Poitiers, il 6 dicembre 1752, in una famiglia agiata molto devota. Sentì presto la vocazione al sacerdozio […]

  25. I santi del giorno del 14 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 14 maggio 2013

    […] ed Etiopia, dove subì il martirio nel 64. Secondo un’altra tradizione, avrebbe predicato in Giudea, Cappadocia e sulle rive del Mar Caspio, dove subite molte persecuzioni, fu poi martirizzato a […]

  26. I santi del giorno del 16 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 16 maggio 2013

    […] di Agostino d’Ippona, del quale scrisse una biografia. Dal 397 al 437 fu vescovo di Càlama, in Numidia, poi in seguito all’invasione dei Vandali, si rifugiò a Mirandola, in Emilia, dove morì verso […]

  27. I santi del giorno del 18 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 18 maggio 2013

    […] di Eraclea Pontica, martire nel […]

  28. I santi del giorno del 21 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 21 maggio 2013

    […] del 362 e siccome lottò contro l’arianesimo aiutato da sant’Atanasio venne esiliato nella Tebaide dall’imperatore Costanzo […]

  29. I santi del giorno del 22 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 22 maggio 2013

    […] o ATTO nato nel 1070 e morto nel 1153. Abate del monastero di Vallombrosa, fu anche generale della congregazione e poi, per consiglio di Bernardo degli Uberti, venne eletto […]

  30. I santi del giorno del 24 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 23 maggio 2013

    […] di Tavio vergine martire di Tavio, in Galazia, assieme a più di 200 tra ufficiali e soldati che, con le loro mogli, si rifiutarono di […]

  31. I santi del giorno del 23 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 23 maggio 2013

    […] poco, secondo la testimonianza di Atanasio di Alessandria, si sa della sua presenza al Concilio di Sardica del 343. Martire durante un’invasione barbarica, mentre cercava di difendere il popolo al tempo […]

  32. I santi del giorno del 25 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 25 maggio 2013

    […] e frequentò la scuola del palazzo Laterano. Nel 1047 entrò nella prestigiosa abbazia di Cluny, dove si fece monaco e approfondì gli studi. Ebbe grande influenza nelle elezioni dei pontefici, […]

  33. I santi del giorno del 27 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 27 maggio 2013

    […] GIULIO di Silistria soldato martire nel 303 a Durostoro, in Mesia. […]

  34. I santi del giorno del 28 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 28 maggio 2013

    […] di Parigi nato nel 496 ad Autun. Trascorsa la giovinezza come eremita, nel 530 fu ordinato sacerdote e nel 540 divenne abate di San […]

  35. I santi del giorno del 29 maggio | Nomi di santi, beati e venerabili - 29 maggio 2013

    […] di Treviri nato a Treviri nel 285. Vescovo della sua città fu uno dei maggiori difensori dell’ortodossia contro […]

  36. I santi del giorno del 1 giugno | Nomi di santi, beati e venerabili - 1 giugno 2013

    […] di Bologna soldato martire, nato in Illiria o Illirico, l’attuale Dalmazia (v). Decapitato a Bologna nel 303, è uno dei patroni della […]

  37. I santi del giorno del 2 giugno | Nomi di santi, beati e venerabili - 2 giugno 2013

    […] di Pergamo originario di Pergamo città della Misia, andò a predicare il Vangelo del cristianesimo, “la buona novella”, a Lione, dove subì il […]

  38. I santi del giorno del 4 giugno | Nomi di santi, beati e venerabili - 4 giugno 2013

    […] di Milevi vescovo in Numidia, nel 4° secolo. Autore di un trattato polemico contro il vescovo Parmeiano, opera in 7 libri, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: