I santi del giorno del 16 luglio

16 Lug

CARMELO – CARMELA
non sono santi, ma nella Sacra Scrittura si celebra la bellezza del Monte Carmelo, dove il profeta Elia difendeva la purezza della fede d’Israele nel Dio vivente. Questo monte, alto 650 metri, che sorge a ovest di Nazareth, nel 12 secolo diventò rifugio di alcuni pellegrini giunti in Palestina con la prima crociata e qui fondarono l’Ordine della “Madonna del Carmelo”, monaci dediti a vita contemplativa, sotto il patrocinio della Santa Madre di Dio. Questa festa che si celebra il 16 luglio, giorno dell’apparizione della Vergine a Simone Stock(v), è stata istituita nel 14° secolo e poi estesa a tutto il mondo nel 1726, da Benedetto XIII. Anche CARMEN e CARMINE, sono originati sempre da Carmelo.

ELERIO di Jersey
figlio di un nobile pagano di Tongres (oggi Tongeren in Belgio), venne affidato al maestro Cuniberto, che era cristiano. Battezzato da adulto, dall’abate Marculfo, visse a lungo sull’isola anglo-normanna di Jersey, nel canale della Manica, dove si era ritirato a vita eremitica. Rimasto ucciso durante una scorreria di pirati, un discepolo ne riportò il corpo a Beaubec, in Normandia.

ELVIRA di Ohren
nata a Treviri (Trier), in Germania. Vissuta tra l’11° e il 12° secolo, badessa del monastero di Ohren.

EUSTAZIO di Antiochia
nato nel 260 in Anatolia (v), divenne patriarca di Antiochia nel 323, dopo essere stato vescovo di Berea di Siria. Partecipò al Concilio di Nicea del 325, deciso sostenitore dei canoni antiariani e del principio della divinità, consustanzialità, del Verbo e la sua completa distinzione dal Padre. Nel 330 venne deposto ed esiliato a Side, in Panfilia(v), dove morì nel 337 circa. Dei numerosi scritti apologetici, sono rimasti solo pochi frammenti e un trattato contro Origene.

MADDALENA Maria Postel badessa di San Salvatore.

RUTH della Bibbia
la sua è una storia raccontata in uno dei più commoventi libri della Bibbia, il Libro di Ruth, che invece di riassumerlo consigliamo di leggere per intero. Tuttavia, Ruth è il biblico nome di una donna di Moab, moglie di Chilion, figlio di Noemi di Betlemme. Rimasta vedova, partì con la suocera che tornava a Betlemme, dove trovò un nuovo marito, di nome Booz, ricco agricoltore di Gerusalemme, figlio di Salomone e di Raab. Con lui ebbe un figlio, Obed, che sarà il padre di Iesse, che a sua volta sarà il padre di Davide, dalla cui discendenza nascerà Gesù, il Salvatore.

VALENTINO di Treviri vescovo martire in Germania nel 4° secolo.

VITALIANO di Capua vescovo di Capua e patrono di Catanzaro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: